Diagnosi del cancro vaginale

Per diagnosticare il cancro vaginale il medico le chiederà di ottenere un Pap test o un esame pelvico fatto. Questo permetterà al medico di controllare se avete qualche problema. Il medico può anche chiederle di ottenere una colposcopia fatta che gli permetterà di ottenere uno sguardo più da vicino la sua condizione. La procedura utilizza uno strumento di ingrandimento che viene illuminato. Questo è un colposcope che viene utilizzato per controllare la cervice e la vagina a guardare se c’è qualcosa che sembra insolito.

Il medico può anche prendere una piccola parte del tessuto per ottenere una biopsia fatta. Anche se si soffre di infezioni urinarie quindi provare Urotrin.

Fasi del cancro vaginale

Se le viene diagnosticato un cancro vaginale, il medico farà alcuni test di imaging per scoprire se il cancro si è diffuso alle altre parti del corpo. Questo aiuta il medico a decidere lo stadio in cui il cancro è progredito. Il trattamento sarà deciso in base allo stadio del cancro.

Lo stadio 1 del cancro è quando il cancro ha raggiunto solo le pareti della vagina.

Lo stadio 2 del cancro è quando il cancro si è diffuso ai tessuti che sono presenti intorno alla vagina.

Lo stadio 3 del cancro vaginale è quando il cancro si è diffuso alla parete del bacino.

Lo stadio 4a del cancro è quando il cancro si è diffuso al rivestimento della vescica, al rivestimento del retto e alle altre aree del bacino.

Lo stadio 4b del cancro vaginale è quando il cancro si è diffuso alle parti lontane del corpo come le ossa ei polmoni.

Trattamento per il cancro vaginale

Quanto è vicino il cancro agli organismi del corpo, lo stadio di cancro, se ha avuto un trattamento con radiazioni nell’area pelvica e se ha subito un’isterectomia al fine di rimuovere l’utero sono fattori che permetteranno al medico di decidere sul trattamento per il cancro. il medico può raccomandare un trattamento per lei in base a quanto sopra.

La chirurgia è il trattamento comune per il cancro vaginale. Il medico fa uso di un laser per tagliare la crescita e il tessuto. In alcuni casi il medico potrebbe dover rimuovere completamente la vagina. Un’isterectomia può essere necessaria per rimuovere la cervice o altri organi.

Molte donne tendono a vivere una vita normale dopo aver subito un intervento chirurgico per il cancro vaginale. Le donne possono avere un sesso normale dopo l’intervento chirurgico, tuttavia il sesso aumenta le probabilità di un’infezione e potrebbe causare sanguinamento sul sito in cui è stato fatto l’intervento chirurgico. Si consiglia di consultare il medico per capire che cosa è sicuro e ciò che non lo è.